ALLERGIE MORTALI e UTILI SALVAVITA

29/07/2016



medicinali

Anche le allergie alimentari possono essere causa di morte improvvisa, ma nella misura del 7% contro il 60% delle allergie da farmaci. Questo è il risultato ottenuto da uno studio-ricerca pubblicato nel Journal of Allergy a seguito dei dati raccolti nell' Albert Einstein College of Medicina di New York.

In caso di allergia a farmaci o alimenti, si può presentare una reazione da lieve a moderata nella quale i principali sintomi sono: orticaria, sensazione di prurito alla bocca, sensazione di prurito alla gola.

In caso di reazione grave, meglio conosciuta come anafilassi, si avranno i seguenti sintomi: difficoltà respiratorie, respiro affannoso, gonfiore della gola.

Per evitare in questi casi le conseguenze peggiori e bloccare l'aggravarsi dei sintomi è indispensabile una iniezione di epinefrina.

Nel caso il farmaco ci sia stato sommistrato all'interno di una struttura medica o ospedaliera, non vi saranno problemi in quanto il personale medico saprà agire prontamente per bloccare la reazione allergica, la cosa è ben diversa se siamo in casa o in altro luogo. In quest'ultimo caso bisognerà allertare immediatamente i soccorsi o farsi trasportare il più velocemente possibile, presso una struttura medica (pronto soccorso) per poter assumere l'epinefrina.

Altra causa di decesso improvviso si può manifestare anche con l'allergia alle punture d'insetti.

punturainsetto

Se siete individui allergici e conoscete la sostanza alla quale lo siete (che sia farmacologica, alimentare o al veleno di alcuni insetti) è assolutamente indispensabile dotarsi di un pendente, bracciale, portachiavi, un oggetto preposto allo scopo, che stia sempre con voi e riporti oltre che alle vostre generalità (nome-cognome) un recapito telefonico della persona da contattare in caso di emergenza e il nome della sostanza alla quale siete allergici. Questo tipo di oggetto deve essere ben identificabile, possibilmente di colore rosso (colore che identica una cosa pericolosa) e segnalato da un simbolo che possa essere riconosciuto a livello internazionale. Solitamente si utilizza il simbolo della medicina.


Allo stesso modo, anche chi è un soggetto affetto da malattia cronica (diabete, epatite, cardiopatia ecc) e chi è portatore di dispositivo medico salvavita quali pace-maker o altro dovrebbe sempre avere un accesssorio che segnali la sua situazione, in modo che, in caso di emergenza medica il personale che presterà il primo soccorso abbia in un attimo una visione delle condizioni della persona che deve ricevere assistenza e sappia agire di conseguenza.

Una semplice cosa che in alcuni casi vi può salvare la vita.

medical alert

Ordina adesso il tuo pendente SALVAVITA personalizzato!

 


Articoli recenti